Cagliari, la denuncia di una barista: “Il mio cellulare rubato da un ragazzo di colore”

Tutto in pochi minuti: il tempo di bere qualcosa – come si vede nel filmato – e, poi, con molta rapidità, la mano destra allungata oltre il bancone per prendere un telefonino. Furto nel centralissimo House Cafè di piazza Garibaldi a Cagliari. Il Samsung Galaxy S9+, “di colore viola”, di proprietà di Roberta Carboni Porta, banconiera 22enne, risulta “spento”. Chi l’ha preso, stando alla denuncia fatta dalla donna ai carabinieri, è un “ragazzo di colore con il pizzetto, che indossava un cappellino, maglietta a maniche corte con un pinguino disegnato, pantaloni lunghi, ciabatte nere, zaino sulle spalle e una borsetta nera a tracolla”. La descrizione è contenuta nella denuncia e viene resa pubblica per cercare “di rintracciare il ladro”, questa la speranza tanto della dipendente quanto della titolare del locale, Milena Pinna. È lei ad aver ricevuto la telefonata disperata della sua banconiera: “Ha subito richiesto l’intervento dei carabinieri”. Alle 14:20 l’arrivo di una pattuglia, con i militari che “hanno visionato le immagini dell’impianto di videosorveglianza del bar” e, dopo aver visto i minuti del video dove si può notare un uomo che prende un telefonino e poi scompare dall’inquadratura, hanno “iniziato le ricerche dell’individuo”.
Il valore del cellulare, sempre stando a quanto contenuto nella denuncia, si aggira attorno “ai mille euro. Non sono coperta dall’assicurazione”, precisa ancora la Carboni. La titolare, Milena Pinna, lancia un appello su Facebook a “contorno” del filmato del furto: “Chiunque lo riconosca contatti i carabinieri”.

L’articolo Cagliari, la denuncia di una barista: “Il mio cellulare rubato da un ragazzo di colore” proviene da Casteddu On line.